Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

La prescrizione non è sospesa tra coniugi separati

Al credito vantato da un coniuge separato nei confronti dell’altro per la restituzione di somme pagate per spese relative ad un immobile in comproprietà, non si applica la sospensione della prescrizione ex art. 2941 c.c., n. 1. Secondo la Cassazione, infatti, la norma va interpretata non già secondo il criterio letterale, ma secondo la sua […]

Separazione: l’assegno di mantenimento va rapportato al tenore di vita goduto durante il matrimonio

Separazione: l’assegno di mantenimento va rapportato al tenore di vita goduto durante il matrimonio

La separazione personale, a differenza dello scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, presuppone la permanenza del vincolo coniugale, sicché i “redditi adeguati” cui va rapportato, ai sensi dell’art. 156 c.c., l’assegno di mantenimento a favore del coniuge, in assenza della condizione ostativa dell’addebito, sono quelli necessari a mantenere il tenore di vita goduto […]

Riconciliazione tra i coniugi inesistente se il marito dorme sul divano

Riconciliazione tra i coniugi inesistente se il marito dorme sul divano

Non è sufficiente, per provare la riconciliazione tra coniugi separati, che i medesimi abbiano ripristinato la convivenza a scopo sperimentale e provvisorio’ La Cassazione dice no. Con ordinanza n. 14037 del 21 maggio 2021, infatti, la Corte ha deciso il ricorso con il quale una donna ha impugnato la sentenza della Corte d’Appello di Firenze […]

Che rilevanza hanno gli accordi economici della separazione nel divorzio?

Che rilevanza hanno gli accordi economici della separazione nel divorzio?

In tema di soluzione della crisi coniugale, ove in sede di separazione, i coniugi, nel definire i rapporti patrimoniali già tra di loro pendenti e le conseguenti eventuali ragioni di debito – credito portata da ciascuno, abbiano pattuito anche la corresponsione di un assegno dell’uno e a favore dell’altro da versarsi vita natural durante, il […]

Niente addebito alla moglie che non cucina e non stira

Niente addebito alla moglie che non cucina e non stira

Il giudice può escludere la pronuncia di addebito della separazione nei confronti di un coniuge che non si adoperi nelle faccende domestiche. Il nostro ordinamento esclude, infatti, che su un coniuge siano addossati tutti i compiti di cura della casa e della prole, poiché entrambi sono tenuti a svolgere le stesse mansioni, e ciò anche […]

L’accordo di separazione è privo di efficacia giuridica se non omologato

L’accordo di separazione è privo di efficacia giuridica se non omologato

In materia di separazione dei coniugi, il regolamento concordato fra i coniugi mediante un atto di “puntuazione” avente ad oggetto la definizione dei loro rapporti patrimoniali in vista di una separazione consensuale, acquista efficacia giuridica solo in seguito al provvedimento di omologazione della separazione. E’ quanto stabilito dalla Corte di Cassazione che è stata chiamata […]

Separazione: addebito al coniuge che abbandona la casa coniugale

Separazione: addebito al coniuge che abbandona la casa coniugale

Il volontario abbandono del domicilio coniugale è causa di per sé sufficiente di addebito della separazione, in quanto porta all’impossibilità della convivenza, salvo che si provi che esso è stato determinato dal comportamento dell’altro coniuge. La Corte di Cassazione ha recentemente ribadito detto principio in tema di addebito della separazione in una vicenda in cui […]

L’alcolismo è motivo di addebito della separazione

L’alcolismo è motivo di addebito della separazione

La separazione giudiziale va addebitata al coniuge affetto da alcolismo laddove egli sia venuto meno ai doveri di lealtà e di condivisione del progetto di vita in comune, a mezzo di condotte causalmente rilevanti rispetto alla intollerabilità della convivenza, in quanto lesive della fiducia reciproca che deve caratterizzare il vincolo matrimoniale. Lo ha affermato il […]

Il diritto di visita dei nonni non è precluso dalla separazione

Il diritto di visita dei nonni non è precluso dalla separazione

Il diritto degli ascendenti di instaurare e mantenere rapporti significati con i nipoti minorenni, cui corrisponde uno speculare diritto del minore a crescere in famiglia e mantenere rapporti significativi con i parenti, si deve riconoscere, anche in caso di separazione dei genitori, a meno che non sia giudizialmente provata la loro incapacità educativa. Siffatto principio […]