Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive
Divorzio: di nuovo addio al tenore di vita

Divorzio: di nuovo addio al tenore di vita

Il mero divario reddituale e l’elevato tenore di vita mantenuto in costanza di matrimonio non giustificano il riconoscimento di un assegno di divorzio da parte di un coniuge in favore dell’altro. Ribadendo ed applicando tale principio, la Corte di Cassazione, con una recente ordinanza qui sotto allegata, ha accolto il ricorso di un ex marito […]

Assegno di divorzio: l’avanzata età non basta

Assegno di divorzio: l’avanzata età non basta

Ai fini del riconoscimento dell’assegno di divorzio, la sola indicazione dell’età del richiedente non può rappresentare un elemento indiziario dell’impossibilità di reperire una attività lavorativa. È quanto stabilito dal Tribunale di Novara all’esito di un procedimento per la cessazione degli effetti civili del divorzio, nell’ambito del quale la moglie aveva chiesto il riconoscimento di un […]

L’assegno divorzile premia il contributo domestico fornito dal coniuge debole

L’assegno divorzile premia il contributo domestico fornito dal coniuge debole

A seguito della pronuncia delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 18287/2018 anche i Tribunali di merito si stanno adeguando al nuovo orientamento oramai consolidatosi in materia di assegno di divorzile a mente del quale l’emolumento in questione può avere natura anche risarcitoria essendo finalizzato a “premiare” il contributo fornito dal coniuge debole alla […]

Assegno divorzile: conta anche l’addebito della separazione

Assegno divorzile: conta anche l’addebito della separazione

Tra i criteri che il giudice deve valutare per la determinazione dell’assegno divorzile rientra, oltre che la durata del matrimonio, anche l’addebito della separazione in capo a uno dei coniugi per violazione dei doveri coniugali durante la convivenza matrimoniale. È quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con una recente ordinanza, qui sotto allegata, con la […]

Dovuto l’assegno divorzile se la ex ha svolto un lavoro poco remunerativo per scelte prese in accordo con il marito

Dovuto l’assegno divorzile se la ex ha svolto un lavoro poco remunerativo per scelte prese in accordo con il marito

Ai fini del riconoscimento dell’assegno divorzile si deve adottare un criterio composito che, nel valutare le rispettive condizioni economiche dei coniugi, dia rilievo alle scelte assunte della coppia durante tutta la vita matrimoniale. Anche la Giurisprudenza di merito si sta allineando a quanto stabilito dalle Sezioni Unite con la recente sentenza n. 18287/2018 in merito […]

Assegno di divorzio: i nuovi criteri di calcolo dettati nel luglio 2018 dalle Sezioni Unite si applicano anche a giudizi di Cassazione all’epoca pendenti

Assegno di divorzio: i nuovi criteri di calcolo dettati nel luglio 2018 dalle Sezioni Unite si applicano anche a giudizi di Cassazione all’epoca pendenti

La Suprema Corte con la recente sentenza n. 11178/19 si è nuovamente soffermata sulle regole di calcolo dell’assegno divorzile, precisando in particolare le conseguenze del recente intervento delle Sezioni Unite sui processi in corso. Nel caso posto all’attenzione della Corte, il Tribunale e la Corte d’Appello avevano riconosciuto un assegno divorzile di € 400,00 mensili […]

Assegno di divorzio: va rivisto solo se sopraggiungono fatti nuovi

Assegno di divorzio: va rivisto solo se sopraggiungono fatti nuovi

Le sentenze di divorzio sono suscettibili di modifica qualora sopraggiungano fatti nuovi idonei a mutare l’assetto patrimoniale considerato con la decisione; rimane esclusa invece la rilevanza dei fatti precedenti e delle ragioni giuridiche non addotte nel giudizio di divorzio. La Corte di Cassazione con una recente sentenza n. 11177/2019 dello scorso 23 aprile, qui sotto […]