Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive
Mantenimento dei figli: l’assegno si calcola sui redditi netti del professionista

Mantenimento dei figli: l’assegno si calcola sui redditi netti del professionista

Le dichiarazioni dei redditi del professionista, poiché di natura autodichiarativa, vanno valutate con ragionevole prudenza ed, ai fini della quantificazione dell’assegno per i figli, si fa riferimento alla media reddituale netta, essendo gli introiti professionali suscettibili di incremento. È quanto affermato dalla Suprema Corte con la sentenza n. 5449 del 25.02.2019 in un caso in […]

Separazione: assegno aumentato per moglie e figli se muore il nonno materno

Separazione: assegno aumentato per moglie e figli se muore il nonno materno

La morte del padre della ex moglie può costituire un elemento sopravvenuto tale da modificare le condizioni economiche concordate in sede di  separazione e giustificare un maggiore importo dell’assegno di mantenimento da parte del marito. La Corte di Cassazione con una recentissima ordinanza, qui sotto allegata, ha affermato tale principio in un caso in cui […]

Non bastano i redditi del padre per aumentare il mantenimento ai figli

Non bastano i redditi del padre per aumentare il mantenimento ai figli

Ai fini della quantificazione dell’assegno di mantenimento per la prole, ai sensi dell’art. 147 c.c. deve condursi una indagine comparativa della situazione reddituale ed economica dei genitori e deve aversi riguardo anche ad ulteriori indici dalla legge specificamente individuati. La Corte di Cassazione ha dettato, in sostanza, le linee guida per quantificare gli assegni di […]

Non costituisce assegno divorzile l’obbligo di pagare le spese abitative al coniuge che rinuncia alla casa familiare

Non costituisce assegno divorzile l’obbligo di pagare le spese abitative al coniuge che rinuncia alla casa familiare

Non rientra nel contenuto dell’assegno divorzile – e non è dunque qualificabile come tale – l’obbligo di corrispondere all’ex coniuge una somma di denaro per provvedere alle necessità abitative dei figli non economicamente indipendenti qualora lo stesso rinunci all’assegnazione della casa familiare. La Cassazione ha chiarito quanto sopra decidendo un caso in cui due coniugi […]

Trust e Guardia di Finanza inchiodano il genitore: confermato l’assegno per il figlio

Trust e Guardia di Finanza inchiodano il genitore: confermato l’assegno per il figlio

Se gli elementi relativi al trust, precedentemente costituito, e le indagini della Guardia di Finanza smentiscono l’ipotesi di una ridotta capacità economica del genitore obbligato al mantenimento, la richiesta della stesso di ottenere una riduzione della cifra prevista come contributo al figlio deve essere respinta. La giurisprudenza dalla Suprema Corte è giunta a tale conclusione […]

Il padre deve mantenere i figli anche se la madre se n’è andata di casa

Il padre deve mantenere i figli anche se la madre se n’è andata di casa

Nonostante la separazione sia stata addebitata alla moglie per abbandono del tetto coniugale, il marito deve comunque versarle l’assegno di mantenimento per i figli, il cui ammontare deve essere parametrato al pregresso tenore di vita. È quanto emerge dalla lettura di una recentissima ordinanza della Corte di Cassazione che ha condiviso quando in precedenza statuito […]

Assegno ai figli: va raddoppiato se lo dice l’investigatore privato assunto dalla moglie

Assegno ai figli: va raddoppiato se lo dice l’investigatore privato assunto dalla moglie

La Suprema Corte, con una recentissima ordinanza qui sotto allegata, ha confermato l’aumento del contributo paterno al mantenimento dei figli sulla base delle risultanze patrimoniali emerse dalla relazione dell’investigatore privato assunto dalla moglie. In particolare, la Corte d’Appello, rispetto a quanto precedentemente stabilito dal Tribunale, aveva raddoppiato l’importo dovuto dal padre per il mantenimento dei […]

Il mantenimento del maggiorenne viene meno se non convive col genitore

Il mantenimento del maggiorenne viene meno se non convive col genitore

Il requisito della convivenza con il genitore presso il quale il figlio era stato collocato al momento della crisi di coppia è determinante per il contributo al suo mantenimento da parte dell’altro genitore, qualora sia divenuto maggiorenne ma non economicamente autosufficiente. Il Tribunale di Padova, con una recentissima sentenza qui sotto allegata, in un procedimento […]