Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive
La convivenza non giustifica la sussistenza dell’animus donandi

La convivenza non giustifica la sussistenza dell’animus donandi

La convivenza, per sé stessa, non è elemento idoneo a giustificare il maggiore apporto nell’acquisto di un immobile sostenuto da uno dei conviventi nei confronti dell’altro per spirito di liberalità, dovendo essere provato l’animus donandi. E’ quanto precisato dalla Suprema Corte, con una recente ordinanza, in una causa avente ad oggetto la divisione di un […]

Separazione: l’assegno di mantenimento va rapportato al tenore di vita goduto durante il matrimonio

Separazione: l’assegno di mantenimento va rapportato al tenore di vita goduto durante il matrimonio

La separazione personale, a differenza dello scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, presuppone la permanenza del vincolo coniugale, sicché i “redditi adeguati” cui va rapportato, ai sensi dell’art. 156 c.c., l’assegno di mantenimento a favore del coniuge, in assenza della condizione ostativa dell’addebito, sono quelli necessari a mantenere il tenore di vita goduto […]

Divorzio: addio assegno all’ex con un nuovo compagno e un nuovo lavoro

Divorzio: addio assegno all’ex con un nuovo compagno e un nuovo lavoro

Il nuovo e duraturo regime di vita more uxorio nonché l’avvio di attività commerciale costituiscono elementi che, unitamente considerati, devono indurre a ritenere non dovuto alcun assegno divorzile. Lo ha stabilito la Corte d’appello di Roma con una recente sentenza in una causa di divorzio tra due ex coniugi. Nel caso di specie, un marito […]

Riconciliazione tra i coniugi inesistente se il marito dorme sul divano

Riconciliazione tra i coniugi inesistente se il marito dorme sul divano

Non è sufficiente, per provare la riconciliazione tra coniugi separati, che i medesimi abbiano ripristinato la convivenza a scopo sperimentale e provvisorio’ La Cassazione dice no. Con ordinanza n. 14037 del 21 maggio 2021, infatti, la Corte ha deciso il ricorso con il quale una donna ha impugnato la sentenza della Corte d’Appello di Firenze […]

Ex conviventi: irripetibili le spese per la ristrutturazione della casa

Ex conviventi: irripetibili le spese per la ristrutturazione della casa

Secondo la Corte di Cassazione non è possibile chiedere in restituzione all’ex partner le spese sostenute per la ristrutturazione della casa qualora l’esborso risulti adeguato alle circostanze e proporzionato all’entità del patrimonio e alle condizioni sociali di colui che effettua il pagamento. Al termine di una convivenza durata circa quattro anni, un uomo aveva citato […]

Affidamento del minore: la valutazione sull’idoneità genitoriale deve essere attuale

Affidamento del minore: la valutazione sull’idoneità genitoriale deve essere attuale

La Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi in tema di affidamento del minore, rilevando come l’individuazione del genitore affidatario debba basarsi sulla valutazione dell’idoneità genitoriale al momento della decisione. In particolare, nel caso di specie, la Corte d’appello di Firenze aveva disposto l’affidamento esclusivo del minore alla madre assegnataria della casa familiare di proprietà […]

Revoca dell’assegno divorzile alla moglie che eredita

Revoca dell’assegno divorzile alla moglie che eredita

Alla luce del nuovo orientamento in tema di assegno di divorzio elaborato dalle sezioni unite, essendo lo squilibrio economico patrimoniale precondizione necessaria per l’accertamento del diritto, laddove la fotografia della situazione economico patrimoniale comparativa riferita gli ex coniugi muti per un’attribuzione patrimoniale che il giudice del merito accerti, in concreto, come rilevante in favore dell’avente […]

Riconoscimento del minore: negato se il padre è violento

Riconoscimento del minore: negato se il padre è violento

Ai fini del riconoscimento del minore, nell’operazione di bilanciamento posta in essere dal giudice di merito tra l’esigenza di affermare la verità biologica e l’interesse alla stabilità dei rapporti familiari, occorre dare la giusta rilevanza all’abituale condotta violenta e prevaricatrice del padre biologico nei confronti della madre e dei suoi familiari, frutto di un modello […]