Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Pignorabile anche il credito al pagamento del prezzo derivante da preliminare di vendita

L’esecuzione mediante espropriazione presso terzi può riguardare anche crediti futuri, non esigibili, condizionati e finanche eventuali, con il solo limite della loro riconducibilità ad un rapporto giuridico identificato e già esistente. Ne consegue che anche il credito al pagamento del prezzo del promittente venditore, riveniente da un contratto preliminare, è suscettibile di pignoramento ex art. […]

La prescrizione non è sospesa tra coniugi separati

Al credito vantato da un coniuge separato nei confronti dell’altro per la restituzione di somme pagate per spese relative ad un immobile in comproprietà, non si applica la sospensione della prescrizione ex art. 2941 c.c., n. 1. Secondo la Cassazione, infatti, la norma va interpretata non già secondo il criterio letterale, ma secondo la sua […]

Mediatore: scatta la provvigione per la sola messa in contatto delle parti

  Il mediatore ha diritto alla provvigione tutte le volte in cui la conclusione dell’affare sia in rapporto causale con l’attività intermediatrice nel senso che è stato il mediatore che pretende il compenso ad aver messo in relazione le parti poi addivenute all’accordo: non si richiede, infatti, che tra l’attività del mediatore e la conclusione […]

La moglie ricca mantiene l’ex in difficoltà

Nella fase temporanea della separazione – a differenza di quanto avviene nel divorzio, in cui il vincolo coniugale viene sciolto – alcuni dei doveri coniugali si affievoliscono soltanto; ne consegue che, se la moglie è ricca e il marito invece è in difficoltà – avendo lasciato il lavoro per dedicarsi alle cure del figlio disabile […]

Infiltrazioni: non risponde il nudo proprietario del piano di sopra

Il nudo proprietario di un appartamento non risponde dei danni subiti dall’appartamento sottostante a causa di infiltrazioni. Secondo la Cassazione, infatti, la responsabilità cagionata da cose in custodia ricade sul soggetto che abbia il pieno controllo della cosa, con la conseguenza che, ove la stessa sia nel possesso di un usufruttuario, sia questi a rispondere […]

Va revocata l’assegnazione della casa se il figlio spaccia

La Cassazione ha ritenuto congruamente motivata la sentenza della Corte d’appello di Lecce, con la quale nell’ambito di un giudizio di divorzio era stata revocata l’assegnazione della casa familiare alla ex moglie che vi abitava con il figlio ventunenne non autosufficiente sul presupposto che il ragazzo fosse dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti insieme alla […]

Preliminare di vendita: valido anche se l’immobile non è specificato

Nel preliminare di compravendita immobiliare, per il quale è richiesto “ex lege” l’atto scritto come per il definitivo, è sufficiente che dal documento risulti, anche attraverso il riferimento ad elementi esterni, ma idonei a consentirne l’identificazione in modo inequivoco, che le parti abbiano inteso fare riferimento ad un bene determinato o, comunque, determinabile, la cui […]

Decade dalla responsabilità genitoriale la madre che denigra il padre

  In tema di affidamento di figli minori, qualora un genitore denunci comportamenti dell’altro genitore, affidatario o collocatario, di allontanamento morale e materiale del figlio da sé, indicati come significativi di una PAS (sindrome di alienazione parentale), nella specie nella forma della sindrome della cd. «madre malevola» (MMS), ai fini della modifica delle modalità di […]

Abbandono del figlio: va risarcito anche dopo 25 anni

  La Cassazione ha recentemente precisato che l’abbandono di un figlio integra un illecito permanente: il danno si verifica momento per momento fino all’indipendenza psicologica e, pertanto, il diritto al risarcimento del danno non si prescrive dopo 25 anni . Nel caso esaminato, una giovane donna si era rivolta al Tribunale, che aveva parzialmente accolto la […]