Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive
Il decreto ingiuntivo è dichiarato inefficace solo se non notificato

Il decreto ingiuntivo è dichiarato inefficace solo se non notificato

L’inefficacia del decreto ingiuntivo può essere dichiarata ai sensi dell’art. 188 disp. att. c.p.c. solo con riferimento a decreti non notificati o la cui notifica sia giuridicamente inesistente. Lo ha precisato la Corte di Cassazione, pronunciandosi sul ricorso promosso avverso il provvedimento con il quale il Tribunale di Massa aveva dichiarato l’inefficacia di un decreto […]

Decreto ingiuntivo: la notifica alla precedente residenza del debitore è esistente

Decreto ingiuntivo: la notifica alla precedente residenza del debitore è esistente

È giuridicamente esistente (seppure nulla) la notifica del decreto ingiuntivo avvenuta presso la vecchia residenza del debitore che si è appena trasferito. Lo ha precisato la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 24834/2017 (qui sotto allegata) con cui è stato dichiarato inammissibile ricorso di una donna che aveva presentato opposizione a precetto fondato su un decreto ingiuntivo non […]

Opposizione a decreto ingiuntivo: sanabile la costituzione con la sola velina

Opposizione a decreto ingiuntivo: sanabile la costituzione con la sola velina

Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo la costituzione mediante deposito della sola copia semplice (anziché dell’originale) dell’atto di citazione (cd. “velina”) costituisce una mera irregolarità sanabile dal successivo deposito dell’originale. Nel ribadire il principio anzidetto, la Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 21671/2017 qui sotto allegata,  ha precisato che in tale evenienza “l’opponente non […]

Recupero crediti: il decreto ingiuntivo

Il decreto ingiuntivo è il provvedimento attraverso il quale il giudice competente, su ricorso del titolare di un credito certo, liquido ed esigibile, fondato su prova scritta, ingiunge al debitore di adempiere l’obbligazione (pagare una determinata somma o consegnare una determinata quantità di cose, ecc.), entro il termine di quaranta giorni dalla notifica, avvertendolo che […]

L’onere di attivare il procedimento di mediazione grava sul creditore opposto: il Tribunale di Firenze smentisce la Cassazione

Con l’ordinanza 15.01.2016 il Tribunale di Firenze ha statuito che, nel procedimento d’ingiunzione riguardante materie per le quali la mediazione è obbligatoria, dopo che il debitore opponente ha proposto opposizione e dopo che sono state emesse le ordinanze relative alla provvisoria esecutorietà del decreto, l’onere di attivare la procedura di mediazione grava, a pena d’improcedibilità […]