Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive
Divorzio: ammessi nuovi mezzi di prova in appello

Divorzio: ammessi nuovi mezzi di prova in appello

Nel giudizio divorzile in appello è ammissibile l’acquisizione di nuovi mezzi di prova, ivi compresi documenti, a condizione che sia assicurato un pieno e completo contraddittorio tra le parti. E’ questo il principio di diritto enunciato dalla Corte di Cassazione, con la sentenza n. 27234 del 30.11.2020, in una causa di scioglimento del matrimonio. Nella […]

Divorzio: la moglie depressa va mantenuta

Divorzio: la moglie depressa va mantenuta

La Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulle condizioni che giustificano l’assegno divorzile a favore del coniuge che dichiara di non poter provvedere al suo mantenimento. Nel caso di specie, una ex moglie aveva proposto reclamo avverso la sentenza del Tribunale di Torino che non le aveva riconosciuto un assegno divorzile, in quanto la […]

Niente assegno se il matrimonio è breve

Niente assegno se il matrimonio è breve

Il Tribunale di Verona, con una recente sentenza del 15 maggio 2020, ha precisato la rilevanza della durata del matrimonio in sede di divorzio. Nella specie, due coniugi si erano separati consensualmente dopo 3 anni di matrimonio e 5 di convivenza, concordando un assegno di mantenimento in favore della donna che, essendo disoccupata, aveva manifestato […]

Il riconoscimento del solo assegno divorzile giustifica l’iscrizione di ipoteca sull’immobile dell’obbligato

Il riconoscimento del solo assegno divorzile giustifica l’iscrizione di ipoteca sull’immobile dell’obbligato

Il credito derivante dal riconoscimento dell’assegno di divorzio deve essere tutelabile sin dal momento della sua insorgenza; pertanto l’ipoteca giudiziale risulta essere un adeguato strumento di garanzia preventiva attivabile immediatamente all’emissione del provvediamo giudiziale che riconosce il credito. La Corte d’Appello di Milano con una recentissima sentenza, qui sotto allegata, ha espresso detto principio in […]

La ex perde il cognome del marito con il divorzio

La ex perde il cognome del marito con il divorzio

La Corte di Cassazione, con una ordinanza dello scorso 12 febbraio, ha rigettato il ricorso di una ex moglie che pretendeva, a seguito del divorzio dal marito, di mantenere il cognome di quest’ultimo, invocando esigenze di identità sociale e di vita relazionale strettamente connesse all’uso del cognome maritale. In particolare, nel coso del giudizio di […]

Assegno ai figli: il tenore di vita non deve cambiare

Assegno ai figli: il tenore di vita non deve cambiare

Se, da un lato, a seguito del divorzio la moglie non ha alcun diritto al mantenimento in conformità al tenore di vita goduto in costanza di matrimonio, dall’altro lato, la prole, anche a seguito della crisi coniugale, ha diritto ad essere mantenuta in conformità al tenore di vita mantenuto in precedenza. Tale precisazione è stata […]

La casa familiare va assegnata per intero

La casa familiare va assegnata per intero

L’assegnazione della casa familiare ad un genitore comprende automaticamente anche i locali del piano interrato, legati all’unità immobiliare da un vincolo di complementarità funzionale e pertinenziale. La Corte di Cassazione con una recente sentenza ha affermato quanto sopra nell’ambito di un giudizio di divorzio in cui il marito contestava che alla ex moglie potesse essere […]

Divorzio: la Cassazione è granitica sull’addio al tenore di vita

Divorzio: la Cassazione è granitica sull’addio al tenore di vita

La Cassazione continua univocamente ad uniformarsi al principio sancito dalle Sezioni Unite nel luglio 2018, secondo il quale il Giudice può riconoscere il diritto ad un assegno di divorzio al coniuge previa valutazione comparativa delle condizioni economico patrimoniali delle parti, che deve tenere conto anche del contributo dei coniugi all’andamento familiare, compresa la formazione del […]

Si può chiedere la modifica della separazione in pendenza di divorzio

Si può chiedere la modifica della separazione in pendenza di divorzio

È ammissibile nel corso del giudizio di divorzio la proposizione della domanda di modifica delle condizioni della separazione riguardanti la contribuzione al mantenimento, la cui debenza trova il proprio limite temporale nel passaggio in giudicato della sentenza di divorzio. La Cassazione ha recentemente ribadito detto principio con la sentenza n. 27205 del 23 ottobre scorso […]

L’assegno di divorzio ha funzione complessa: assistenziale ed insieme compensativa

L’assegno di divorzio ha funzione complessa: assistenziale ed insieme compensativa

All’assegno divorzile in favore dell’ex coniuge deve attribuirsi, oltre che una natura assistenziale, anche natura perequativo – compensativa, che conduce al riconoscimento di un contributo volto a consentire al coniuge richiedente il raggiungimento, in concreto, di un livello reddituale adeguato al contributo fornito nella realizzazione della vita familiare. La Cassazione prosegue nel fare applicazione dei […]