Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Pignorabile anche il credito al pagamento del prezzo derivante da preliminare di vendita

L’esecuzione mediante espropriazione presso terzi può riguardare anche crediti futuri, non esigibili, condizionati e finanche eventuali, con il solo limite della loro riconducibilità ad un rapporto giuridico identificato e già esistente. Ne consegue che anche il credito al pagamento del prezzo del promittente venditore, riveniente da un contratto preliminare, è suscettibile di pignoramento ex art. […]

Mediatore: scatta la provvigione per la sola messa in contatto delle parti

  Il mediatore ha diritto alla provvigione tutte le volte in cui la conclusione dell’affare sia in rapporto causale con l’attività intermediatrice nel senso che è stato il mediatore che pretende il compenso ad aver messo in relazione le parti poi addivenute all’accordo: non si richiede, infatti, che tra l’attività del mediatore e la conclusione […]

Infiltrazioni: non risponde il nudo proprietario del piano di sopra

Il nudo proprietario di un appartamento non risponde dei danni subiti dall’appartamento sottostante a causa di infiltrazioni. Secondo la Cassazione, infatti, la responsabilità cagionata da cose in custodia ricade sul soggetto che abbia il pieno controllo della cosa, con la conseguenza che, ove la stessa sia nel possesso di un usufruttuario, sia questi a rispondere […]

Preliminare di vendita: valido anche se l’immobile non è specificato

Nel preliminare di compravendita immobiliare, per il quale è richiesto “ex lege” l’atto scritto come per il definitivo, è sufficiente che dal documento risulti, anche attraverso il riferimento ad elementi esterni, ma idonei a consentirne l’identificazione in modo inequivoco, che le parti abbiano inteso fare riferimento ad un bene determinato o, comunque, determinabile, la cui […]

Decade dalla responsabilità genitoriale la madre che denigra il padre

  In tema di affidamento di figli minori, qualora un genitore denunci comportamenti dell’altro genitore, affidatario o collocatario, di allontanamento morale e materiale del figlio da sé, indicati come significativi di una PAS (sindrome di alienazione parentale), nella specie nella forma della sindrome della cd. «madre malevola» (MMS), ai fini della modifica delle modalità di […]

Compravendita: la risoluzione del contratto non implica la restituzione del prezzo

Compravendita: la risoluzione del contratto non implica la restituzione del prezzo

La condanna alla restituzione del bene o del prezzo, quale conseguenza dell’inesatto adempimento di un contratto a prestazioni corrispettive, presuppone l’espressa domanda di parte, non essendo l’effetto restitutorio implicito nella domanda di risoluzione. E’ quanto stabilito dalla Suprema Corte, con una sentenza del 26 aprile 2021, in tema di compravendita immobiliare. Nel caso di specie, […]

Il creditore può impugnare il testamento lesivo in luogo dell’erede-debitore

Il creditore può impugnare il testamento lesivo in luogo dell’erede-debitore

È ammissibile l’esercizio in via diretta dell’azione surrogatoria – prevista dall’art. 2900 c.c. – nella proposizione della domanda di riduzione delle disposizioni testamentarie lesive della quota di legittima da parte dei creditori dei legittimari totalmente pretermessi che siano rimasti del tutto inerti, realizzandosi un’interferenza di natura eccezionale – ma legittima – nella sfera giuridica del […]

Superflua l’integrazione del contraddittorio per l’erede citato in proprio

Superflua l’integrazione del contraddittorio per l’erede citato in proprio

Qualora una medesima persona fisica cumuli in sé la qualità di parte in proprio e quella di erede di altro soggetto, deceduto prima dell’inizio del giudizio, non è necessario provvedere all’integrazione del contraddittorio nei suoi confronti quale erede, ove la stessa, avendo già acquisito la qualità ereditaria, sia stata comunque citata nella causa in proprio, […]