Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive
Ammesso il cambio di religione del figlio in caso di conflitto dei genitori purchè non gli si arrechi pregiudizio

Ammesso il cambio di religione del figlio in caso di conflitto dei genitori purchè non gli si arrechi pregiudizio

In caso di conflitto genitoriale sull’educazione religiosa del figlio minore, possono essere adottati anche provvedimenti contenitivi o restrittivi dei diritti individuali di libertà religiosa dei genitori, purché intervengano all’esito di un accertamento in concreto, basato sull’osservazione e sull’ascolto del minore e sulla verifica che il mutamento non comprometta la sua salute psico-fisica o il suo […]

Il condominio non risponde dei danni all’appartamento di un singolo condomino derivanti dalle infiltrazioni del suo terrazzo

Il condominio non risponde dei danni all’appartamento di un singolo condomino derivanti dalle infiltrazioni del suo terrazzo

La Corte di Cassazione con una sentenza dello scorso 20 giugno è tornata sul tema del risarcimento del danno per infiltrazioni affermando che il Codominio, quale custode, risponde dei danni all’appartamento del singolo condomino solo se derivanti da infiltrazioni presenti su parti comuni, mentre non ha alcuna responsabilità qualora le infiltrazioni provengano da parti private […]

Il genitore non coniugato che mantiene il figlio deve essere rimborsato

Il genitore non coniugato che mantiene il figlio deve essere rimborsato

Il genitore che ha mantenuto il figlio, anticipando tutte le spese per lo stesso, ha diritto di agire nei confronti del genitore inadempiente per il recupero degli esborsi sostenuti in relazione alla quota di spettanza di quest’ultimo. È quanto ribadito dalla Corte di Cassazione che, all’esito di un procedimento  instaurato tra genitori non coniugati e […]

Il condominio non risponde per le infiltrazioni provenienti dall’appartamento al piano superiore

Il condominio non risponde per le infiltrazioni provenienti dall’appartamento al piano superiore

La Suprema Corte, in un procedimento per risarcimento danni da infiltrazioni idriche proposto da due condomini nei confronti del proprietario dell’appartamento al piano superiore, ha escluso la responsabilità del condominio poiché le infiltrazioni sarebbero derivate da un guasto all’impianto presente nell’appartamento di proprietà del singolo condomino del piano di sopra, unico responsabile chiamato a rispondere […]

Condominio: solo l’amministratore può opporsi al precetto

Condominio: solo l’amministratore può opporsi al precetto

Chi non è amministratore del Condominio debitore non può opporsi all’atto di precetto erroneamente ricevuto per rilevare il difetto di tale qualifica; solamente l’amministratore effettivo, infatti, è legittimato a proporre l’opposizione. La Corte di Cassazione ha precisato quanto sopra in una fattispecie in cui era stato notificato un atto di precetto ad una S.p.A., erroneamente […]

Condominio: il condomino disabile può installare l’ascensore senza autorizzazione dell’assemblea

Condominio: il condomino disabile può installare l’ascensore senza autorizzazione dell’assemblea

Il condomino affetto da disfuzioni fisiche che non gli permettono un’ampia sfera di movimento ha il diritto di installare a proprie spese l’ascensore in condominio senza l’autorizzazione dell’assemblea condominiale. Il Tribunale di Roma ha ritenuto pienamente fondata la domanda di un condomino che chiedeva di essere autorizzato ad installare, a proprie spese, l’ascensore all’interno del […]

La disdetta della locazione commerciale deve essere adeguatamente motivata

La disdetta della locazione commerciale deve essere adeguatamente motivata

La disdetta data dal locatore alla prima scadenza di un contratto di locazione ad uso non abitativo deve essere adeguatamente motivata con riguardo alle ragioni eccezionali che giustificano il sacrificio della stabilità dell’attività commerciale esercitata nell’immobile dal conduttore. La Corte di Cassazione con una recente sentenza ha così statuito, accogliendo il ricorso di un uomo […]

Revocatoria ordinaria: non serve la totale compromissione del patrimonio

Revocatoria ordinaria: non serve la totale compromissione del patrimonio

Ai fini dell’accoglimento di una azione revocatoria ordinaria ai sensi dell’art. 2901 c.c., non è richiesta la totale compromissione del patrimonio del debitore, ma soltanto il compimento di un atto che renda più incerto o difficile il soddisfacimento del credito; lo stesso può consistere, non solo in una variazione quantitativa del patrimonio, ma anche in […]