Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive
Il Condominio può agire contro il condomino che diffonde cattivi odori

Il Condominio può agire contro il condomino che diffonde cattivi odori

È stato accolto dal Tribunale di Milano il ricorso di un Condominio che ha agito in nome e per conto di tutti gli inquilini del palazzo affinché fosse ordinato al condomino ristoratore l’attuazione degli accorgimenti necessari volti ad eliminare l’emissione di fumi e gas provenienti dalla attività commerciale gestita da quest’ultimo. In particolare il Condominio […]

Divorzio: la Cassazione è granitica sull’addio al tenore di vita

Divorzio: la Cassazione è granitica sull’addio al tenore di vita

La Cassazione continua univocamente ad uniformarsi al principio sancito dalle Sezioni Unite nel luglio 2018, secondo il quale il Giudice può riconoscere il diritto ad un assegno di divorzio al coniuge previa valutazione comparativa delle condizioni economico patrimoniali delle parti, che deve tenere conto anche del contributo dei coniugi all’andamento familiare, compresa la formazione del […]

Il mutuo dissenso non comporta di per sé effetti restitutori

Il mutuo dissenso non comporta di per sé effetti restitutori

La risoluzione consensuale del contratto per mutuo dissenso realizza per concorde volontà delle parti la ritrattazione bilaterale del negozio, dando vita ad un nuovo contratto – di natura solutoria e liberatoria, con contenuto uguale e contrario a quello del contratto originario – e paralizzando l’ulteriore svolgimento del rapporto obbligatorio, senza incidere sulle prestazioni già eseguite; […]

Il minore deve vivere con il padre se offre più sicurezza e stabilità

Il minore deve vivere con il padre se offre più sicurezza e stabilità

Il Giudice deve disporre la residenza prevalente del minore presso il padre, qualora questi garantisca una maggiore regolarità educativa e la madre risulti più permissiva e distante emotivamente dal figlio. È quanto è stato affermato dalla Cassazione con l’ordinanza n. 30191/2019, allegata in calce, richiamando un proprio consolidato orientamento in tema di collocamento dei figli. […]

Si può chiedere la modifica della separazione in pendenza di divorzio

Si può chiedere la modifica della separazione in pendenza di divorzio

È ammissibile nel corso del giudizio di divorzio la proposizione della domanda di modifica delle condizioni della separazione riguardanti la contribuzione al mantenimento, la cui debenza trova il proprio limite temporale nel passaggio in giudicato della sentenza di divorzio. La Cassazione ha recentemente ribadito detto principio con la sentenza n. 27205 del 23 ottobre scorso […]

Mediazione immobiliare: niente provvigione al mediatore che non comunica l’esistenza di un’ipoteca

Mediazione immobiliare: niente provvigione al mediatore che non comunica l’esistenza di un’ipoteca

Secondo la Cassazione, in caso di mediazione immobiliare, il mediatore ha l’obbligo di fornire alle parti informazioni circa l’esistenza di iscrizioni o trascrizioni pregiudizievoli sull’immobile oggetto della trattativa (come quella relativa ad una precedente iscrizione di ipoteca). Invero, con l’ordinanza 28 ottobre 2019, n. 27482 (in calce allegata), la II Sezione Civile ha deciso una […]

Confermato il contributo al figlio laureato, ma in misura ridotta

Confermato il contributo al figlio laureato, ma in misura ridotta

Va ridotto, ma non del tutto eliminato, il contributo al mantenimento per il figlio laureato, trentenne, affetto da sindrome ansioso depressiva, con difficoltà a reperire un’occupazione lavorativa. Nell’affermare tale principio, la Cassazione si è pronunciata sul ricorso proposto da una madre dopo che, per quanto qui rileva: a) in primo grado il Tribunale aveva revocato […]