Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Decade dalla responsabilità genitoriale la madre che denigra il padre

  In tema di affidamento di figli minori, qualora un genitore denunci comportamenti dell’altro genitore, affidatario o collocatario, di allontanamento morale e materiale del figlio da sé, indicati come significativi di una PAS (sindrome di alienazione parentale), nella specie nella forma della sindrome della cd. «madre malevola» (MMS), ai fini della modifica delle modalità di […]

Abbandono del figlio: va risarcito anche dopo 25 anni

  La Cassazione ha recentemente precisato che l’abbandono di un figlio integra un illecito permanente: il danno si verifica momento per momento fino all’indipendenza psicologica e, pertanto, il diritto al risarcimento del danno non si prescrive dopo 25 anni . Nel caso esaminato, una giovane donna si era rivolta al Tribunale, che aveva parzialmente accolto la […]

Divorzio: l’assegno va aumentato all’ex coniuge malato

Divorzio: l’assegno va aumentato all’ex coniuge malato

Una moglie ha proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza della Corte d’appello di Torino che aveva elevato l’importo dell’assegno divorzile dovuto dalla medesima in favore dell’ex marito fino a € 5.000,00. Tale incremento, secondo i giudici d’appello, era giustificato dalle esigenze di accudimento dell’uomo, colpito da una grave patologia invalidante che lo aveva costretto […]

Manca la band al matrimonio? Gli sposi vanno risarciti

Manca la band al matrimonio? Gli sposi vanno risarciti

Con sentenza depositata a fine luglio, il Giudice di pace di Milano ha accolto la domanda di risarcimento del cd. “danno da matrimonio rovinato” proposta da due sposi nei confronti del titolare dell’impresa di fornitura del servizio musicale, conseguente all’inadempimento contrattuale di quest’ultimo in occasione del giorno delle nozze. In particolare, il fornitore contumace aveva […]

La convivenza non giustifica la sussistenza dell’animus donandi

La convivenza non giustifica la sussistenza dell’animus donandi

La convivenza, per sé stessa, non è elemento idoneo a giustificare il maggiore apporto nell’acquisto di un immobile sostenuto da uno dei conviventi nei confronti dell’altro per spirito di liberalità, dovendo essere provato l’animus donandi. E’ quanto precisato dalla Suprema Corte, con una recente ordinanza, in una causa avente ad oggetto la divisione di un […]

Separazione: l’assegno di mantenimento va rapportato al tenore di vita goduto durante il matrimonio

Separazione: l’assegno di mantenimento va rapportato al tenore di vita goduto durante il matrimonio

La separazione personale, a differenza dello scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, presuppone la permanenza del vincolo coniugale, sicché i “redditi adeguati” cui va rapportato, ai sensi dell’art. 156 c.c., l’assegno di mantenimento a favore del coniuge, in assenza della condizione ostativa dell’addebito, sono quelli necessari a mantenere il tenore di vita goduto […]